“Consentita la vendita di piante e fiori in supermercati, mercati, punti vendita e vivai”. Sul territorio sono oltre un centinaio i florovivaisti


“Consentita la vendita di piante e fiori in supermercati, mercati, punti vendita e vivai”. Sul territorio sono oltre un centinaio i florovivaisti

NOVARA –  «E’ consentita la vendita di piante e fiori in supermercati, mercati, punti vendita e vivai». Lo rende noto Coldiretti, che aveva chiesto sul tema un chiarimento al governo. «La nota di precisazione è un risultato importante per dare respiro alle aziende – osserva Sara Baudo, presidente di Coldiretti Novara e Vco -. Ora lanciamo un appello alla grande distribuzione, ai mercati e a tutti i punti vendita aperti affinché promuovano la vendita di fiori e piante. In Piemonte il comparto genera una produzione lorda vendibile di oltre 130 milioni di euro con più di 1.100 imprese diffuse sul territorio, una superficie di 1.300 ettari e l’impegno di 3.500 addetti. Nelle nostre province sono centinaia le aziende attive e costrette in questi giorni a gettare via fiori e piante nel periodo dell’anno in cui di solito si lavora di più».

Anche Eugenio Gioria, presidente della Flor Coop Lago Maggiore, cooperativa con sede a Nebbiuno a cui aderiscono una ventina di imprese, aveva lanciato l’allarme sulla crisi del settore.

Continua a leggere l’articolo qui: https://www.lastampa.it