Avviso Riunione Pubblica PIF 2017: Green: Flora e Futuro


Avviso Riunione Pubblica PIF 2017: Green: Flora e Futuro

AVVISO PUBBLICO

Ai sensi del bando Progetti integrati di Filiera P.I.F – Annualità 2017, sul PSR 2014 2020 Regione Toscana, pubblicato sul BURT del 19 07 2017.

L’azienda Flora Toscana soc agr coop, operante nel settore agricolo., filiera florovivaismo, con sede in PESCIA (PT), in qualità di capofila di un progetto da presentarsi ai sensi della normativa sopra menzionata, su FILIERA FLOROVIVAISMO, indice una

RIUNIONE PUBBLICA in data    31/10/2017

Presso la sede della società, in Via di Montecarlo, 81 – Pescia (PT), a cominciare dalle ore  15,00

La riunione ha l’obiettivo di illustrare il Progetto Integrato di Filiera che si intende realizzare e le opportunità previste dal bando regionale PIF Annualità 2017, per coloro che aderiranno al progetto sottoscrivendo l’accordo di filiera, sia in qualità di partecipanti diretti che indiretti. Con questo progetto l’azienda intende perseguire alcuni importanti obiettivi produttivi, ambientali e commerciali, necessari a imprimere alla filiera, nuovo vigore e nuovi sviluppi.  Nel PIF saranno attivate, a supporto di tutto il progetto, anche le sottomisura 16.2, 16.3 e 1.2, in collaborazione con Università e Enti di ricerca e Agenzie formative riconosciute dalla Regione Toscana. Con questo progetto l’azienda Flora Toscana soc agr coop, in collaborazione con Flor-Export soc coop, vuole raggiungere alcuni importanti obiettivi (produttivi, ambientali e commerciali) necessari a recuperare valore aggiunto sulle materie prime dei produttori agricoli di base e superare i punti critici della filiera Florovivaistica, individuati dal capofila. Gli interventi dovranno essere mirati a raggiungere i seguenti obbiettivi:

1) Introduzione di innovazione tecnologica nelle aziende agricole per ottimizzare le lavorazioni, i metodi di raccolta e i sistemi di conservazione dei prodotti ottenuti

2) Riduzione dei costi della produzione primaria legata al miglioramento delle attrezzature e delle strutture agricole, anche con sistemi che contemplano metodi e sistemi per la riduzione consumi energetici

3) Aumento delle capacità di lavorazione della materia prima, miglioramento della logistica e della commercializzazione

4) Valorizzazione dei prodotti ottenuti anche attraverso la partecipazione a progetti pilota di innovazione e progetti di cooperazione legati allo sviluppo di tecniche innovative di conservazione dei prodotti finiti e sviluppo di azioni di marketing/commercializzazione.

5) incrementare la conoscenza dei produttori attraverso un progetto di trasferimento di informazioni e formazione.

Inoltre, sempre in sede di riunione, verranno spiegati, supportati dallo Studio Tecnico S.I.A., i vincoli previsti sia per i partecipanti diretti che per quelli indiretti, nel caso della adesione al progetto integrato di filiera che qui di seguito vengono brevemente riassunti:

– verifica da parte del referente di tutti le condizioni d’accesso ai fini della partecipazione al presente bando;

– presentazione delle domande di aiuto per la realizzazione degli interventi inseriti nel progetto PIF;

– realizzazione di detti interventi nel rispetto delle procedure ed espletamento di tutti gli adempimenti stabiliti dai provvedimenti regionali che disciplinano le diverse attività;

– rispetto di tutti gli impegni, vincoli, prescrizioni, ed adempimenti previsti dal bando in relazione ai singoli interventi ed al progetto di filiera nel suo complesso;

– adesione e sottoscrizione dell’accordo di filiera nonché rispetto di ogni obbligo in esso previsto.

In caso di decadenza del progetto per inadempimento di uno o più soggetti, il progetto prevede la responsabilità solidale.

Gli interessati devono presentare al capofila, azienda Flora Toscana soc agr coop (per info su modalità e tempi di partecipazione contattare gli uffici al seguente numero telefonico +39 0572 44731 o per email: info@floratoscana.it) i documenti contenente i dati necessari alla partecipazione al progetto e la sottoscrizione di una scheda di manifestazione d’interesse. La selezione dei partecipanti avviene: per ammissibilità al bando (da verificare per singolo partecipante), per la scelta degli investimenti fra quelli in obiettivo ed ovviamente la specifica di essere operatori della filiera florovivaistica. La richiesta di adesione al progetto deve avvenire entro e non oltre il 07 11 2017