Piante dell’Altro Mondo


Piante dell’Altro Mondo

La produzione dei soci di Flora Toscana comprende anche piante della famiglia delle Proteacee e della flora australiana, simpaticamente chiamate Piante dell’Altro Mondo.

Le Protee appartengono ad un antichissima famiglia presente solo nell’emisfero australe e originatasi circa 95 milioni di anni fa. A quel tempo i continenti , popolati da dinosauri, erano ancora indistinti ed uniti fra loro nel grande continente del Sud (Gondwana).

Quando i continenti si separarono, la famiglia delle Protee subì la stessa sorte. Ecco perché si trovano come piante native in Australia, Sud Africa ed Indonesia, dove si sono evolute in maniera molto diversa anche se quelle australiane e africane australiane e africane hanno numerose somiglianze.

Leucadendron, Leucospermum, Telopea, Hardenbergia, Ozothamnus, Chamaelaucium (Wax flower), Boronia, Grevillea alcune delle principali specie coltivate dai soci di Flora Toscana.

La Protea, simbolo del Sud Africa, è una pianta di nuovissima coltivazione in Europa, deve essere allevata in vaso, in modo da ripararla nel periodo invernale, come se si trattasse di un agrume. Nei climi costieri può soggiornare anche all’aperto in inverno, in posizione riparata dai venti freddi. La fioritura avviene in aprile/maggio, ripetuta in ottobre, in rosa o bianco.
Esige terreni ben drenati e pieno sole. Concimare con prodotti a basso titolo di fosforo, sono adatti quelli per piante acidofile, il terriccio acido e torboso. Irrigare frequentemente ma senza ristagni.